Ristorante La Campana

La Storia

Riconosciuto come il locale più antico di Roma, il ristorante La Campana si trova in vicolo della Campana, strada cui ha dato il nome, tra via della Scrofa e Piazza Nicosia.

La sua fondazione risale al 1518 circa, come ricorda il Taexae Viarum e, da un censimento del 1526, risulta che il suo fondatore fosse Pietro de la Campana. Nel 1622 poi fu un tal Giacomo a gestirla e da allora, fino alla fine del 1800, figurò come locanda che ospitava i forestieri di passaggio, in cui si organizzavano e vendevano viaggi; da questa peculiarità deriverebbe il disegno della carrozza, che è rimasto tuttora come stemma del ristorante.

Illustri gli ospiti che vi hanno soggiornato, personaggi come Caravaggio o Goethe, che la cita addirittura in un suo romanzo: la ‘graziosa locanda’, che sarebbe stata teatro di un incontro amoroso. Il capostipite fu Salvatore Iacobini, fratello della bisnonna degli attuali proprietari Paolo e Marina Trancassini. Poi fu la volta di Ida, di Lamberto, il nipote, e ancora dopo, nel 1989, di Giuseppe Trancassini, padre di Paolo e Marina Trancassini.

Da sempre, il ristorante propone la tipica cucina romana; tra i gustosi piatti che offre ricordiamo i carciofi alla giudia, i tagliolini con alici e pecorino, la minestra di pasta e broccoli con arzilla, oltre ovviamente all’abbacchio (agnello), la coda alla vaccinara e le animelle.

Ultimamente la carta propone anche gustosi piatti a base di pesce, come gli spaghetti alle vongole e le linguine agli occhi di canna, una specie di calamaretto minuscolo, mentre tra i contorni da segnalare primeggiano le puntarelle in salsa di alici.

La torta di mele è veramente notevole, magari servita ‘ Carda e cor gelato’.

Il ristorante è da sempre frequentato da personaggi del cinema, come i compianti Federico Fellini e Alberto Sordi, da importanti personaggi del panorama politico italiano sino alle più alte cariche dello Stato, nonché punto di incontro dell’antica nobiltà romana. Una televisione straniera scelse qualche anno fa proprio La Campana, per uno speciale sulla vita di Isabella Rossellini.

Il ristorante, curato e dall’impronta classica, si compone di due sale in grado di ospitare all’incirca 120 persone e dispone inoltre di un’ulteriore saletta, per feste e avvenimenti.

Questa trattoria nel cuore di Roma è un punto fermo della ristorazione capitolina da decenni.

All’antica è anche il servizio, ma proprio per questo efficientissimo, veloce, cordiale e pronto a venire incontro a ogni esigenza da parte dei clienti. E’ il caso di dire che, quando suona La Campana, vale la pena di correre a tavola: per sue le proposte ottime, saporite, difficili da immaginare migliori nella loro classicità, come la storia da cui provengono.